Aromaterapia e Oli Essenziali


Aromaterapia e Oli essenziali

L'aromaterapia, che ha origine antichissime, è lo studio e l’applicazione  del potenziale terapeutico delle sostanze aromatiche ricavate dalle piante, ed è uno dei metodi olistici e naturali più efficaci utilizzato allo scopo di migliorare il benessere del corpo e della psiche.

Si basa sull’utilizzo degli oli essenziali, ottenuti esclusivamente da parti vegetali senza uso di solventi chimici.

Ogni olio ha una propria fragranza naturale ed esercita una delicata azione, che rende l'Aromaterapia una metodo particolarmente dolce e piacevole, ideale per alleviare i disturbi legati allo stress, adatto anche a persone di qualsiasi età e stato di salute.

Le piante producono gli odori per attirare gli insetti utili e respingere quelli dannosi, i parassiti e per difendersi da condizioni sfavorevoli e dalle malattie.

Gli odori, attraverso i recettori del naso, raggiungono il sistema limbico stimolando tutte le funzioni neurovegetative: sistema respiratorio e digestivo, sessualità, influiscono direttamente sull'umore e sulle emozioni,  migliorano la prontezza mentale e la concentrazione e favoriscono il rilassamento.

Recenti scoperte scientifiche sul funzionamento di recettori e sistema olfattivo, che nel 2004 sono valse il premio Nobel per la Medicina a Linda B. Buck e Richard Axel, confermano il potere evocativo delle percezioni olfattive e sulle loro connessioni con i percorsi celebrali della memoria.

L’Aromaterapia si è dimostrata quindi, particolarmente valida nel prevenire e curare disturbi associati a stress e ansia, dolori muscolari e reumatici, problemi digestivi, irregolarità mestruali, disturbi della menopausa, insonnia e depressione.

Il termine olio essenziale risale a Paracelso, medico e alchimista rinascimentale, in riferimento al concetto di “quintessenza” intesa come “anima della pianta”, la sua componente più sottile e purificata. Secondo Paracelso, attraverso la distillazione si liberava l’informazione energetica della pianta, il suo schema e la sua intelligenza. L’olio, così ricavato, “essenziale”, è capace di raggiungere la parte analoga dell’uomo, la sua anima e lo schema energetico e il suo corpo.

E’ importante sapere che non tutte le persone reagiscono in maniera analoga allo stesso olio essenziale. Ogni persona può avere differenti risultati, pur utilizzando lo stesso prodotto.
Uno dei metodi di indagine che ci permette di sapere quale essenza abbiamo bisogno in quel determinato momento è il test Kinesiologico.

I canali d’azione degli oli essenziali

Gli oli essenziali agiscono sulla persona attraverso diversi canali, tutti egualmente validi:


  • Olfatto: anche in modo inconscio,  cervello, sistema nervoso, psiche,  umore e funzioni autonome;
  •  Apparato respiratorio:  sangue,  organi interni ,vescica, polmoni, reni;
  • Pelle: gli oli essenziali sono tra le pochissime sostanze che riescono a superare le barriere dell’epidermide, attraversano il sangue e la linfa, arrivano ai tessuti e agli organi interni;
  • Apparato digerente: in dosi minime possono essere aggiunte alle pietanze o per via orale come integratori.
Attenzione: gli oli essenziali possono risultare molto potenti, quindi la terapia orale va assunta dietro controllo del medico.

Le Proprietà degli oli essenziali

Le principali proprietà degli oli essenziali sono: Antimicrobiche, Antinfiammatorie e Antireumatiche, Antisettiche , Cicatrizzanti, Digestive, Espettoranti, Eudermiche, Insettifughe, Rilassanti, Afrodisiache, Analgesiche.

Ogni essenza ha poi dei campi di applicazione specifica in base ai propri componenti. Eccone alcuni esempi.

Antalgico: camomilla, chiodi di garofano, ginepro, menta, salvia. Antinfiammatori e antidolorifici, agiscono sulla terminazioni nervose e sulla zona dolente.

Antiartritico: basilico, eucalipto, limone, maggiorana, salvia. Agiscono sull’infiammazione locale e sulle cause.

Antireumatico: garofano, noce moscata, salvia, timo. Antinfettivi, antiflogistici e antidegenerativi.

Antispasmodico: basilico, finocchio, lavanda, menta, anice verde. Sono spasmolitici, astringenti e spesso drenanti, eliminano spasmi e tensioni che sono alla base del dolore.

Rilassante: gelsomino, geranio, rosa, ylang-ylang. Eliminano i dolori causati da ansia e tensione nervosa.

Come si usano

Gli oli essenziali si possono utilizzare per profumare gli ambienti, in cucina, nella vasca da bagno e nella sauna, nei detergenti o nelle creme per il corpo.

Una delle applicazioni principali dell’aromaterapia è il massaggio.

Un po’ di Storia

L'uso delle essenze è antichissimo. Nell’antico Egitto, gli oli essenziali venivano utilizzati per le proprietà medicinali,  per l’imbalsamazione e anche per le cure cosmetiche.

Greci e Romani li usavano per curare le ferite, per i bagni aromatici e i massaggi.


Ippocrate, padre della medicina, raccomandava bagni aromatici giornalieri e massaggi per mantenersi in buona salute e contrastava pestilenze ed epidemie affumicando Atene con sostanze aromatiche. Nel Medioevo le essenze venivano impiegate per combattere le epidemie.

Aromaterapia come scienza

Il termine “aromaterapia” è stato coniato in seguito alle ricerche di scienziati francesi (R.M. Gattefossé, J. Valnet, P. Belaiche) e italiani (G. Gatti, R. Cajola, P. Rovesti) e alle prove cliniche che hanno confermato l'utilità di sostanze usate già da tempo nella tradizione popolare.

La precisa catalogazione di piante, componenti e azione sull'organismo umano nonché su batteri e virus ha reso l'aromaterapia uno strumento terapeutico preciso e sicuro.

L’aromaterapia resta riservata a terapeuti esperti. Questo non toglie che molti oli essenziali possano essere usati da tutti con grande beneficio. E’ importante quindi utilizzare le dovute precauzioni.
Benvenuto su Vivere Olistico, noi ci occupiamo di massaggio in modo professionale.

La massoterapia è una pratica che si basa sul massaggio, la più antica forma di terapia fisica.

Scopri cosa facciamo: Trattamenti

CHIAMA O PRENOTA




paga on line

Modulo di contatto

Nome

Email *

Messaggio *